cerca

Il caso Yoghi

12 Gennaio 2010 alle 19:23

Desidero rivolgere una domanda ai soloni che di questi tempi rilasciano con disinvoltura patenti di civiltà (o di inciviltà). Se il testamento biologico dovrebbe riconoscere ai cittadini il diritto all’autodeterminazione inteso come diritto di chiedere ed ottenere da un medico la morte, orbene, quale sarebbe la differenza con l’eutanasia? Vorrei capire in particolare, se le predette patenti vengono rilasciate in nome del primo, della seconda o piuttosto, in nome del primo per la seconda.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi