cerca

Dimenticanze e punti d'arrivo

8 Gennaio 2010 alle 09:30

La cosa più incredibile di questo periodo a cavallo tra decenni trovo sia Rep. (e non solo) che non si accorge, glissa, fa spallucce, nasconde qualsiasi affermazione o operazione di Obama. Il punto d'arrivo è la differenza tra Bush e Obama. Bush si sapeva dove poteva arrivare. Sosprese ridotte all'osso. Pensare il punto d'arrivo di Barack è inimmaginabile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi