cerca

Sono d' accordo con Carlo Stagnaro

6 Gennaio 2010 alle 16:40

Sembra un paradosso, ma l’ affermazione che la ricchezza di pochi (nel rispetto della legge etica e formale) genera la fame di molti contraddice il secondo principo della termodinamica, prima ancora che le leggi dell’ Economia. Come per produrre energia occorre disporre di due livelli termici(ad esempio la temperatura di combustione del combustibile e quella dell' acqua di raffrddamento), così per produrre ricchezza occorrono due livelli (almeno) di bisogno. Se tutti fossero ugualmente ricchi (o ugualmente poveri) non esisterebbe l’ economia. E poi i ricchi non possono non essere “spreconi”. Si pensi all’ enorme spreco di polline e di semi che avviene, per fortuna, ogni anno nel solo regno vegetale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi