cerca

Basta opilenze e sprechi

5 Gennaio 2010 alle 21:45

Questo è il monito del Papa all'ultimo vertice della FAO sulla fame nel mondo. Aggiunge però:"La Terra può nutrire tutti i suoi abitanti". Certamente è scandaloso il fatto che mentre una parte del mondo deve salvare i propri bambini dal pericolo dell'obesità per tutelarne la salute, in un' altra parte ne muoiono 6 milioni all'anno per fame. Questo è semplicemente inaccetabile. La colpa però non è dei ricchi. La stragrande maggioranza di essi fa degli sforzi immani per aiutare i paesi poveri con ogni tipo di intervento. Non basta però. Le popolazioni di tutte le nazioni dovrebbero essere in grado di produrre per sè il pane quotidiano, senza aver bisogno di aiuti. L'impegno da parte dei paesi ricchi deve essere proprio quello di richiamare alla propria responsabilità quei governanti dei paesi del Terzo Mondo (spesso feroci dittatori), che hanno ridotto i propri popoli a vivere nella povertà, nella fame e nella carestia. La questione è tutta politica. Per quanto riguarda il pane, io da parte mia, non ne butto neanche una briciola. Il pane per me è sacro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi