cerca

Auguri ottimistici a tutti i foglianti!

4 Gennaio 2010 alle 16:30

L’ottimismo “della ragione” pone la razionalità dell’esistente a fondamento dell’azione e pertanto confida nel buon esito della stessa, con "seria" allegrezza. E’ parente assai lontano di un altro ottimismo, quello “della volontà”, che ignora la “grammatica” inscritta nelle cose e ripone nell’azione quale che sia la “scommessa” sul futuro e sulle magnifiche e progressive sorti del mondo, con supponente determinazione. Il primo “confida” nel reale, il secondo lo “sfida”. Il primo si sforza di capire le cose, il secondo le vuole rifare. Il primo infonde serenità, il secondo eccitazione. Entrambi umani, entrambi aspirano all’assoluto: uno ha incontrato le Cattedrali, l’altro si è imbattuto… nel Vittoriale. Uno per compagna ha incontrato la Chiesa, l’altro i laboratori dell’ “uomo nuovo”. E’ con la realistica allegrezza del primo e non certamente con la stolida supponenza del secondo che auguro a tutti i foglianti un sereno e felice 2010 con tutto il solito carico di incombenti catastrofi climatiche, economiche, sanitarie, sociali e politiche che minacciano l’Italia ed il mondo: noi siamo ottimisti. Per quanto preoccupati. Ma ottimisti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi