cerca

Roma e la Formula 1

21 Dicembre 2009 alle 14:59

Proprio non capisco: con tutte le cose che si potrebbero fare, si scelgono quelle in cui in Italia c'è gia un evento di livello mondiale. Era già successo con il cinema con l'alternativa a Venezia e adesso con lo sport e l'alternativa a Monza. Non ci vuole molto a capire che, con l'ampliarsi dei mercati, ogni nazione non potrà ragionevolmente ospitare più di un evento mondiale per settore. A che scopo questa concorrenza interna? Roma deve fare concorrenza a Parigi, Londra, New York, Tokio, Pechino, etc.., non a Monza e Venezia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi