cerca

Sine par condicio

16 Dicembre 2009 alle 12:28

Succede da noi. Santoro può dire quello che vuole ad Annozero: Floris col suo Ballarò fa altrettanto. Fabio Fazio ha il suo Che Tempo che fa dice quello che crede indipendentemente dal meteo e tutto va bene. Lo stesso per la Dandini, e ci mancherebbe. Poi c'è sempre Rai Tre con Blob e uscendo dalla Rai si sente quell'Infedele di Lerner. Orbene non ho mai sentito che qualcuno delle alte sfere degli organismi direttivi della stampa si sia lamentato di qualsiasi commento fosse uscito da quei megafoni. Tranne due volte; quando il direttore del TG1della RAI ha letto il suo editoriale su questioni di attualità: poco c'è mancato che venisse linciato. Il commento più benevolo che ho sentito era quello di essere un servo di Berlusconi che lo aveva messo in quel posto: eppure Minzolini è un direttore di testata e credo che possa e debba avere il diritto di dire la sua. C'è qualcuno che può meglio inquadrare questa sceneggiata tipicamente italiana?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi