cerca

C'è del marcio in Danimarca

16 Dicembre 2009 alle 15:30

Il vertice sul clima di Copenhagen si proponeva come obiettivo precipuo la ricerca di misure idonee alla riduzione delle emissioni di gas nocivi nell’atmosfera: ma quanto è stata impattante dal punto di vista ambientale la sua stessa organizzazione? Lo spostamento di oltre 40 mila partecipanti arrivati da ogni parte del pianeta, le 16.000 tonnellate di carta per oltre 2 miliardi di pagine dei documenti ufficiali redatti dalle varie commissioni di lavoro non hanno sicuramente contribuito a ridurre le emissioni nocive: per essere coerenti con lo scopo del vertice sarebbe stato più logico che il tutto si fosse svolto per mezzo di teleconferenze, con la pubblicazione on line degli atti ufficiali.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi