cerca

Concorso esterno

3 Dicembre 2009 alle 21:43

Settembre 1989, grazie al decreto legge Andreotti-Vassalli, con il quale venivano allungati i tempi della carcerazione preventiva per gli imputati di mafia, i boss mafiosi condannati nel primo maxiprocesso, voluto da Falcone e Borsellino, boss che erano però tornati liberi per decorrenza dei termini, furono riarrestati nella notte stessa. Contro quel decreto tuonò il gruppo parlamentare comunista accusando il Governo di ledere i diritti costituzionali. Il più scatenato oppositore di quel decreto fu Luciano Violante, fra coloro che votarono contro ci fu anche Walter Veltroni. Ecco, io non ho capito bene cosa sia il “concorso esterno in associazione mafiosa” per cui viene processato Dell’Utri, ma di sicuro nei comportamenti di Violante, Veltroni & Co., questo reato, se è quello che credo di aver capito, dovrebbe configurarsi in maniera esemplare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi