cerca

Guida pericolosa

27 Novembre 2009 alle 19:49

Anche l’Italia, dopo la Gran Bretagna, sta imboccando la strada del divieto di fumo per chi è al volante: ma la lotta contro le pericolose distrazioni degli automobilisti non deve fermarsi qui. La guida richiede un notevole impegno cognitivo: dalla coordinazione sensomotoria al prestare la massima attenzione, dal conciliare le proprie azioni con i comportamenti altrui, all' osservanza di regole piu' o meno condivise. L' insieme di movimenti e azioni, spesso compiuti automaticamente, che costituiscono l' atto del condurre un autoveicolo implica un notevole impegno psicologico dell' attenzione, della percezione e dell' azione. Pertanto ritengo sarebbe auspicabile l' introduzione nel nostro Codice stradale di una norma che vieti comunque l' uso del cellulare mentre si guida, anche se per mezzo di auricolare o viva voce. Il solo fatto di comunicare via telefono comporta già un impegno mentale tale da distogliere, seppur parzialmente ma comunque sempre pericolosamente, l'attenzione che deve invece restare massima.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi