cerca

Iperdissenso

19 Novembre 2009 alle 20:46

Apprezzo il coraggio di avanzare una proposta di dubbia popolarità, ma non la bellezza dell’ipergarantismo a favore di Battisti. Dalle prime BR a oggi non ricordo un terrorista processato senza tutte le garanzie previste dalla nostra legge (i compagni di merende ideologiche, quelli che non si schieravano né con la rivolta armata né con lo stato, non l’avrebbero presa bene). Sarebbe bello, questo sì, che tutti i cittadini godessero allo stesso modo delle stesse garanzie. Non ci sono già abbastanza strappi nell’applicazione dei nostri codici, per motivi estranei alla giustizia, e ogni strappo non è una ingiustizia in se stessa? Se la procedura consente la revisione del processo, la si faccia; se no, no. Perché dovremmo? Per dimostrare ai carioca che la nostra cultura giuridica non è inferiore alla loro?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi