cerca

Preti, tabou e mistici

5 Novembre 2009 alle 21:04

I preti, di qualunque religione siano, sono i custodi e i garanti dei tabou su cui ogni società fonda la propria integrità e unità. Nel nostro mondo di tabou non ce ne sono più, questo rende i preti ridicoli e inoffensivi. Anzi il fatto che i nostri preti cristiani siano diventati ridicoli è un bene perché permette al cristianesimo, che non è una religione, ma una idea del bene razionalmente condivisibile, di ritrovare in chi lo vuole il significato più profondo della sua essenza. Però il nostro mondo che ha spezzato tutti i tabou rituali, ha fondato la più diabolica e segreta delle religioni: quella che si fonda sui tabou della pubblica opinione e di essa i preti sono i burocrati nelle diverse branchie in cui si suddivide l'apparato coercitivo di Stato: in primis i magistrati, quindi i politici, poi di dispensatori di sapere, i professori e gli scienziati e, infine, i mistici: i giornalisti, specie quelli televisivi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi