cerca

Scommessa azzardata/2

3 Novembre 2009 alle 19:32

A prescindere dal sostegno che si può dare alla candidatura di Blair, credo che il paragone tra il crocifisso in aula e il velo islamico in testa alle studentesse islamiche non stia in piedi. Innanzitutto perchè, che piaccia o no agli irriducibili laicisti, la religione cristiana nel nostro paese (come in tutti i paesi occidentali) non può essere considerata al pari delle altre, fosse anche solo per ragioni numeriche (in altri termini: va benissimo tutelare le minoranze, ma ogni tanto ricordiamoci anche della maggioranza). In secondo luogo perchè il crocifisso è simbolo di tutti i cristian senza distinzioni di sesso, a differenza del velo islamico che, a prescindere dalla sua dubbia valenza di precetto religioso, mi pare piuttosto simbolo della differenza di status della donna rispetto all'uomo nell'islam. Come tale - non credendo che se le donne fossero davvero libere di scegliere se indossarlo lo farebbero - ritengo corretto non dico disincentivare il suo uso ma quanto meno offrire una scappatoia alle giovani islamiche che vivono nelle nostre città.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi