cerca

Influenza e media

3 Novembre 2009 alle 18:46

L'unica domanda che vale la pena di porsi è questa: gli anni scorsi, a causa dell'influenza "normale"(e delle sue complicanze), sono morte in Italia parecchie persone, tra cui anche molti bambini? Se la risposta è sì, come credo che sia (le statistiche parlano di 8/10.000 morti ogni anno, di cui parecchie centinaia di bambini), allora che senso ha scrivere in questi giorni sui giornali e affermare in televisione che la "nuova" influenza è pericolosa per i piccoli, e fare la triste conta dei morti, con tanto di nome, faccia e luogo del decesso? Ha il solito senso: costruire, indirizzare e poi cavalcare l'onda delle emozioni di massa, per vendere di più, per guadagnare di più. Poche centinaia di cinici giornalisti che costruiscono finte notizie con la scusa di informare la gente; come sempre incuranti delle preoccupazioni e dei timori (e del dolore) che generano in migliaia e migliaia di famiglie. Che squallore.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi