cerca

Il caso "D'Avanzo"

3 Novembre 2009 alle 15:50

Devo ricredermi. Infierire su un malato è la migliore medicina per guarirlo. Soprattutto se a dare giù di sciroppo è stata messa in campo, senza la benchè minima organizzazione pregiudiziale, una bella squadra di direttori, fondisti ed articolisti in punta di penna. Da oggi, Marrazzo, è entrato a tutto tondo tra le schiere dei cattivi. Sono in stampa per lui una decina di domande. O forse ha funzionato quel meccanismo di identificazione con l'aggressore per cui, dopodomani, si attaccherà nuovamente il Cav. forti di un articolo che salva sia la coscienza che l'analisi logica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi