cerca

Chiese e Fede

28 Ottobre 2009 alle 17:34

Il Cristianesimo solo spirituale è fondamentalmente disincarnato. Una contraddizione per la religione dell’Incarnazione. L’appartenenza è il sale di e per ogni religione perché senza identità non può esserci nulla. Le chiese moderne, in genere, sono asettiche perché non rimandano né aiutano la persona a riflettere sullo spirituale. La fede in sè sicuramente è superiore a qualunque architettura. Eppure la bellezza delle cattedrali, dei dipinti e delle statue sono il viatico per noi segnati dal nostro essere umani. Le Religioni semitiche non tollerano immagini nei templi, ma il loro Dio parla soltanto, non ha volutamente subito la kenosi. Il Cristianesimo, proprio perché è “Incarnazione del verbo”, non può che essere raccontato anche per immagini e forme attraverso la mediazione dell’aspetto sensibile comprensibile all’uomo. L’Eucarestia, non è altro che pane, però è al contempo il Sacrificio hic et nunc. La liturgia in generale si manifesta attraverso segni e gesti “materiali” che rimandano allo spirituale. Le chiese moderne, orribili e disadorne come moschee, sono anti-Cristiane per definizione, oltre che brutte

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi