cerca

Non uno ma quindici giudici a Berlino!

20 Ottobre 2009 alle 16:59

La Corte ha deciso che il premier è "primus inter pares" e non "super pares",- come sostenuto dalla difesa. Bella scoperta! Ma "essentia et ordo non convertuntur", due è il primo numero di una progressione di numeri pari come il numero uno in una progressione di numeri dispari. La stessa corte è formata di 15 giudici per evitare la simmetria della parità, ove si verifichi nei collegi giudicanti il voto dei presidente vale il doppio. Le sentenze della Corte sono inappellabili ma sempre criticabili e da ora criticabilissime, per la confermata uguaglianza di tutti i cittadini di fronte alla ragione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi