cerca

Polanski

17 Ottobre 2009 alle 10:20

Sono d'accordo su Polanski e mi ha fatto molto piacere leggere tra le righe d'averlo equiparato a Woody Allen. Da quando è stata resa pubblica la sua relazione con la figlia adottiva non sono più stata capace di vedere un suo film. Dal mio punto di vista il Wood Man è diventato esattamente come le parodie dei modelli maschili nei suoi film, è il reality di sè stesso. Quello che non capisco è il motivo per cui si debba parlare di violenza sessuale ed educazione come se fossero separate da un confine labile e sottile. Come se ci fosse bisogno di ragionarci sopra per capire se un fatto sia violenza oppure educazione. Questo credo sia il volto della più profonda mortificazione dell'anima. In altre parole, siamo una società che non sa più quello che fa...e si vede

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi