cerca

I diversi /2

15 Ottobre 2009 alle 20:58

Penso che i gay siano cittadini di serie b perché, purtroppo, non godono degli stessi diritti degli altri italiani. L'impossibilità di sposarsi, li taglia fuori da tutta una serie di diritti fondamentali (reversibilità della pensione, diritto di decidere in caso di malattia del compagno et.) che, per altro, sono preclusi anche a tutte le altre coppie etero che sono unite, ma non in matrimonio. Con la differenza che queste possono decidere se sposarsi o no, mentre per i gay non c'è questa possibilità. Inoltre, in un momento in cui tanti imbecilli si divertono a picchiare gli omosessuali, una legge in più, piuttosto che una in meno, non guasterebbe.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi