cerca

7 ottobre 2009: la verita' ristabilita

8 Ottobre 2009 alle 19:49

Ogni menzogna spazzata via con quella sentenza. Decenni di menzogne. C'era una parte politica che voleva che le masse contassero, che gli individui e la cittadinanza decidessero, che l'uguaglianza si realizzasse: in sintesi, che la democrazia trionfasse, in un solo paese, ma, se possibile, nel mondo. Gli eredi di quella parte politica invece da minoranza - e con il massimo disprezzo delle regole democratiche e per chi le liberta' democratiche esercita - si arrogano il diritto di decidere per la maggioranza, si arroccano in difesa dei loro privilegi, dei loro poteri di casta. Non accettano la logica democratica. 20 anni dopo la caduta del muro, in Italia, c'e un politbiuro che non se ne va, che non lascia. Qui, per gli eredi del PCI la perestrojka non e' mai arrivata. Questa sentenza e' lo svelamento dell'ipocrisia del comunismo italiano, e verosimilmente, il suo crollo definitivo. Possibile che brindino?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi