cerca

Prescrizione, non assoluzione

7 Ottobre 2009 alle 10:20

Nel procedimento penale, caro signor Galassi, l'accusa a Berlusconi è caduta in prescrizione, ma il verdetto della Corte d'Appello del 2006, confermato poi in Cassazione nel 2007, diceva appunto come Berlusconi fosse assolutamente al corrente della corruzione compiuta dai suoi tre avvocati Previti Acampora e Pacifico nei confronti del giudice Metta, e che lo scopo di tale corruzione era ad assoluto vantaggio del nostro Premier. Prescrizione, signor Galassi, non assoluzione. E questo spiega senza alcuna dietrologia l'inevitabile condanna civile dell'ultima sentenza. Solo chi vuol mischiare le carte, nascondere ed imbrogliare può sostenere il contrario.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi