cerca

Giustizia e politica

7 Ottobre 2009 alle 15:03

Bene ha fatto il Foglio di oggi a dare conto della questione del lodo Alfano partendo dalle origini,cioè l'immunità prevista per i parlamentari durante i lavori dell'Assemblea Costituente nel '47. Più in particolare,l'analisi di Stefano Mannoni,al di là diquelli chepossono essere le opinioni,i punti di vista sul rapporto politica-giustizia o magistratura,credo sia un'analisi seria,onesta,difficilmente contestabile se si ha un atteggiamente d'onestà intellettuale,perchè sono i fatti che parlano,come quelli relativi a tangentopoli,per es.La questiuone,come traspare dall'articolo,non è quella di privilegiare la politica in quanto tale a danno dell'esercizio della giustizia,quanto quello di un corretto equilibrio tra i due poteri. In Italia,purtroppo,non è più così e oramai da anni assistiamo a una vera e propria patologia,con responsabilità di entrambe. Nel caso specifico,l'entrata in politica di Berlusconi con tutto il peso dei suoi interessi ha aggravato tutto ciò,ma questo non vuol dire che automaticamente il personaggio fosse,sia un corruttore e quant'altro. Insomma,la storia è nota,il problema è come uscirne e sta alla politica nel suo comlesso trovare una soluzione che eviti il muro contro muro e certi condizionamenti di alcuni pm.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi