cerca

Libertà di stampa?

2 Ottobre 2009 alle 11:12

È impossibile parlare di libertà di stampa in Italia se non si considera che Berlusconi avrà anche 5 televisioni (non si capisce perché c’è tanta gente che si ostina a dire 6), ma trent’anni fa Montanelli non poteva fare il direttore del Corriere della Sera solo perché non era comunista, e il potere di chi allora glielo impediva, che nel frattempo ha fatto cadere la Prima Repubblica, non mi pare tanto diminuito. Il vero problema però è il vecchio complesso di superiorità della sinistra, portato da Berlusconi (e i risultati si vedono nelle urne) a livelli parossistici, per cui chi non condivide certi valori che appaiono ovvi deve essere o stupido o disonesto. Ne consegue che l’unico atteggiamento possibile verso i reprobi è l’insulto, e siccome la stampa è di sinistra libertà di stampa equivale a libertà d’insulto. La destra ovviamente, e per l’inevitabile incazzatura e perché gli conviene elettoralmente, risponde scompostamente, e allora scatta il piagnisteo, come quando un bambino, in assenza di genitori in grado di fare il loro mestiere, spinge sempre più in là il limite di quello che può ottenere con i suoi capricci.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi