cerca

Non c'è tempo da perdere

30 Settembre 2009 alle 10:39

Che non solo esponenti della maggioranza, ma anche ministri del governo abbiano tempo da perdere a polemizzare con la nomenklatura giornalistica e comica (forse sono la stessa cosa??) della Rai non mi sembra una cosa seria. Il governo governi, il giornalista fazioso faccia il giornalista fazioso, il comico conformista faccia il comico conformista. La gente (e la storia) guidicheranno. Non se ne può più!! Direttore torni in TV

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi