cerca

Alimentazione forzata /6

22 Settembre 2009 alle 09:55

Per quanto riguarda il "forzare" la natura, l'uomo non fa altro da milioni di anni, la nascita dell'uomo stessa deriva da una forzatura originaria, quella del primo uomo che forzò la sua natura di quadrupede per ergersi su due sole gambe e acquistare quella postura di bipede senza della quale nulla sarebbe stato possibile.Operarsi di appendicite, prendere un antistaminico in primavera o un antibiotico quando si ha la polmonite (ma anche farsi la barba) sono tutti atti che possono essere definiti "forzature della natura". La differenza che lei non riesce incredibilmente a vedere fra le due azioni di sotto può riassumersi in una sola parola: libertà. La libertà di ogni povero cristo di mangiare come, quando e se gli pare, la libertà di una donna di essere fecondata come, quando e se gli pare. Negando tutto ciò, seguendo il suo bizzarro modo di pensare, si arriverebbe alla grottesca e disgustosa conclusione secondo la quale violentare una donna e sfamare una persona affamata e desiderosa di essere nutrita sarebbero due azioni moralmente equivalenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi