cerca

Perché siamo lì?

21 Settembre 2009 alle 14:41

Si legge che si va in Iraq e in Afghanistan per 'insegnare' la democrazia agli antidemocratici. Rispondono gli internazionalisti proletari e i realisti di sempre: non si può insegnare nulla a chi non vuole apprendere; guardate che roba sono le scuole di massa!! Bisogna dire la verità: si va in Iraq e in Afghanista per 'insegnare' la lezione democratica a chi disprezza e nega il valore della nostra società che è democratica nel senso generico del termine, ossia è la visione occidentale greco giudaica cristiana del vivere. Chi disprezza e, più ancora, aggredisce questa visione della vita, deve anche accollarsi il rischio di subire il peso del grosso bastone che ha saputo modellarsi per proteggere se stessa e per punire chi l'offende. E poi, come si diceva un tempo ad Atene: è bello e giusto che gli Elleni prevalgano e abbiano il dominio sui barbari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi