cerca

Il lupo non perde il vizio

17 Settembre 2009 alle 11:44

Ma davvero il presidente Fini vuole la testa del ministro La Russa? L’Elefantino (e non solo) gli accredita una seria strategia politica, e lui se ne esce con una vendetta personale? Non ci crederei, se non ricordassi che nel precedente governo Berlusconi l’altamente strategica Cabina di Regia si risolse nella decapitazione di un ministro (ma almeno si trattava di ben altra testa!) Ammesso ormai che la terza carica dello stato possa apertamente intervenire e schierarsi in ogni polemica politica, ora accetteremo anche come normale prassi che si immischi nella composizione della compagine ministeriale, e i politologi eserciteranno il loro acume sulla livida richiesta?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi