cerca

Occhio alle parole

14 Settembre 2009 alle 16:33

Continuo a leggere centro destra moderna, sinistra moderna ecc ecc. Ora se le parole hanno un significato ( e ce lo hanno) la modernità è quella che ci ha lasciato in eredità Stalin, Hitler e c. Oggi viviamo nella postmodernità il che equivale a dire presa di coscienza degli errori della modernità. Quindi ci sono due vie. Prima: dove eravamo rimasti? Bene si riparte da prima della rivoluzione francese ( madre, novella Eva, della modernità) e, restaurando e ripulendo l'Europa dagli errori precedenti ( teocrazia, Lutero, nominalismo ecc. ecc.)si costruisca una autentica e reale comunità cristiana e liberale ( Dio fuori dal governo e lo stato fuori dall'uomo). Due. Visto che ci è andata male con la scienza proviamoci con la tecnica. Tradotto: non siamo riusciti a piegare l'uomo al grande noi, proviamoci con il grande Io, neo-modello di stato etico. Ora la via finiana assomiglia sempre più alla seconda il che equivale non ad una postmodernità ma ad una neo-modernità alquanto pericolosa, ad una riproposizione sotto altre forme di ciò che già tanti lutti ha lasciato in eredità all'uomo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi