cerca

Va' e non peccare più

31 Agosto 2009 alle 18:06

Il caso Boffo non è una patacca giornalistica, Carta canta e quod factum est infectum fieri nequit, ma la Chiesa non parla più latino! Ci ha insegnato che in questo secolo vive tra i peccatori ma anche che essa sola è santa perchè essa solo può santificare: Piuttosto che difendere Boffo, che è civilmente indifendibile, avrebbe dovuto dire:" Sì, sappiamo che è un peccatore, ma pentito e assolto dal peccato per noi è innocente, non esiste nella Chiesa un casellario giudiziario, anche se il peccatore è immondo come un panno mestruato, il pentimento e l'amore di Dio lo rendono immacolato!". Avrebbe predicato la Charitas Dei e dato pace ai tanti peccatori, invece Bagnasco e Bertoni hanno seguito le vie della politica e politicamente sono indifendibili. La Chiesa solo è santa, per tutti gli altri, cardinali, papi e cristiani non sono chiuse le porte delll'Inferno, perchè a chi più è stato dato più sarà richiesto. Il peccato contro lo Spirito Santo è peccato contro la verità, ma i cardinali non sono in comunione con B:XVI, lo adulano ma non gli ubbidiscono. Il peccato contro la Verità è più grave di quello della omosessualità, perchè il diavolo è menzognero e tutti quelli che mentono hanno per padre il diavolo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi