cerca

Pronti a lanciare la prima pietra

21 Agosto 2009 alle 10:58

Nuovamente, dopo due millenni, siamo tutti pronti a lanciare la prima pietra. Ma anche tutte le altre a seguire. In un messaggio precedente, Patatine e Vu cumprà, confessavo di non saper giudicare chi vende sulla spiaggia senza scontrino e chi per riuscire a guadagnare qualcosa, lavora in nero di solito come artigiano anche se non mancano posteggiatori abusivi laureati architetti, ragazzi che portano la spesa a domicilio, chi fa traslochi o "sbarazza" magazzini con il "lapino" (il Piaggio 50 a tre ruote) ed altri mestieri. Non ho detto che li giustificavo, ne tanto meno mi dispiacerebbe che chi lavora nel pubblico o percepisce una baby pensione e svolge un'altra attività illegale, fosse giudicato e perseguito a norma di legge. Per poter giudicare chi è costretto a non pagare inps, inail, e tanti altri soldi che ci vogliono per aprire bottega ogni mattina, bisogna andare più a fondo alla questione del sud Italia e non liquidarlo con scempiaggini Bossiane suggerite dal caldo torrido d'Agosto. E' vero purtroppo che è come voler trovare sempre un capro espiatorio a ciò che in Italia non è mai andato per il verso giusto, ne sotto ma neanche sopra. Detto questo, mi auguro che ci siano non soltanto Palermitani a pensarla come me, Bossi e compagni non mi riguardano, soprattutto dopo che su ottanta disperati, nel canale di Sicilia ne hanno trovati vivi soltanto cinque.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi