cerca

Il Mourinho di Viareggio

13 Agosto 2009 alle 15:07

Al termine di Italia-Svizzera un abbronzato Lippi (che ha vinto il mondiale solo grazie a quella che nell'ambiente chiamano la lotteria dei rigori) ha parlato come Jose Mourinho alla fine di Inter-Lazio a Pechino. "Abbiamo avuto molte occasioni da gol", ha commentato al termine del match. Frase identica a quella pechinese del filosofo di Setubal. Di inedito c'è stato solo quel "Abbiamo rischiato di perdere la partita e sarebbe stata una beffa" mentre Mou, che la partita l'ha persa, non ha potuto nemmeno far ricorso al condizionale. Il filosofo di Setubal e il Paul Newman versiliano che, per sconosciuti motivi 'tecnici e psicologici', si ostina a tenere fuori uno come Cassano, il fantasista che il mondo ci invidia, sono fatti così. Quando gli va male è sempre colpa della sfiga. Una telefonata a Ulric Neisser che è un cognitivista andrebbe fatta. Sul divano potrebbe pure convincere Lippi, per 'motivi tecnici e psicologici', a convocare il talento di Bari Vecchia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi