cerca

Progressi di civiltà: RU486

2 Agosto 2009 alle 10:30

La civiltà fa continui passi avanti. Prima viene introdotto l'aborto, poi viene definito diritto invece che omicidio, e infine sponsorizzato con una piccola pillola, che risparmia - dicono - alla donna le sale operatorie, i raschiamenti, gli ospedali...Insomma, il trauma dell'aborto chirurgico scompare grazie a questo portento della RU486. Infatti, se compare la pillola, in pratica scompare il medico. E questa pare essere una conquista: riduce il trauma per la donna! La realtà è che, in questo modo, la donna viene lasciata sola. E i primi a dirsi femministi sono coloro che maltrattano la donna, togliendole la maternità (promuovendo l'aborto) e l'assistenza medica (sponsorizzando la RU486). Non a caso, questo pesticida umano è causa - per le donne, non per gli ideologi che la promuovono - di una mortalità dieci volte superiore all'aborto chirurgico. Se questa è civiltà...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi