cerca

E' il nostro turno

31 Luglio 2009 alle 20:30

Hanno deciso, i grandi medici del piffero di montagna,di trattarci come contenitori di escrementi. Magari proporranno una raccolta differenziata di umido speciale. Noi donne dobbiamo dico DOBBIAMO urlare il nostro NO convinto a questa nuova porcheria, dobbiamo impedire di essere considerate degli oggetti. Scendiamo in strada e manifestiamo la nostra rabbia e il nostro disprezzo verso queste spa della morte. E' il nostro turno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi