cerca

I dialetti

29 Luglio 2009 alle 17:30

Nessuno nega l'importanza dei dialetti, ma a scuola si va per imparare tutto ciò che non si impara a casa, dunque anche una lingua italiana il più "nazionale" possibile. Altrimenti diventiamo come Trieste, dove tutti parlano dialetto ad ogni occasione e poi allo stesso tempo proclamano di essere italiani e pretendono di essere assistiti dallo Stato italiano. Diverso è il caso del romanesco nel cinema e nella tv, che dà fastidio anche a me che sono romano, dato che a Roma parlano in quel modo solo le persone ignoranti e, generalmente, maleducate. La commedia all'italiana degli anni 50-60 aveva film con personaggi che parlavano diversi dialetti italiani, non solo il romanesco (il quale ormai è più una "calata" che un dialetto vero e proprio): adesso invece, complice la RAI, tutto è "romanocentrico" non per motivi "culturali", ma semplicemente per motivi di bassa clientela dei politici che stanno a Roma (anche se non sono romani!).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi