cerca

La palla al piede della sinistra

27 Luglio 2009 alle 14:45

Le critiche suscitate dall’illuminato provvedimento della Moratti ,teso a vietare l’alcol ai minori di anni sedici, dimostrano che il nostro Paese, pur avendo una salda maggioranza politica di centrodestra, è ancora culturalmente immerso in una cultura di sinistra. Secondo questa cultura ,l’esercizio della critica è il primo comandamento cui ogni intellettuale deve obbedire ,a prescindere dal merito dei provvedimenti . Insomma, criticare tutto, criticare comunque . E quando si è esaurito il materiale in campo avversario, si passa a criticare le cose di casa propria con una vera e propria autoflagellazione, una sorta di “cupio dissolvi “ che spesso sfocia in un vero e proprio masochismo. E’ un atteggiamento che qualche intellettuale illuminato di sinistra del secolo scorso etichettava come “tradimento dell’intellettuale “, secondo cui non interessa risolvere i problemi quanto criticarne le soluzioni, con una critica fine a se stessa , senza limiti e senza censure. Questo è il motivo per cui la sinistra nel nostro Paese ha sempre stentato a costruirsi e mantenere una cultura di governo ed ha conservato nel suo profondo una vocazione di opposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi