cerca

Sbronze e vuoto pneumatico

23 Luglio 2009 alle 20:59

Visto che permette le critiche, caro Matteo Donadoni, tenderei a non separare gli alcolici dai super perché l’effetto dannoso dipende dal quantitativo, nel senso che due litri di Brunello stendono più di un bicerin de sgnappa. Mi sembra poi difficile non confrontare il vino alle droghe e se lo si fa risulta problematico, perché se un quantitativo modico di vino non fa certamente male, lo stesso forse si può dire delle droghe. La chiave di volta potrebbe essere il fatto che, mentre è sufficiente una certa dose di vino per riuscire ad apprezzarlo senza che danneggi lo stato di salute, perché le droghe abbiano un certo effetto bisogna per forza che la dose sia “consistente”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi