cerca

Basso profilo spesso inconsapevole

23 Luglio 2009 alle 12:00

Spesso l'ideale matrimoniale si sviluppa con "basso profilo". Cioè viene lasciato andare secondo gli eventi quotidiani, senza grande impegno. Non si tratta di cattiva volontà, ma di abitudine, impreparazione, pigrizia. E' uno stile quasi inconsapevole che però "impoverisce", e, di conseguenza, indebolisce la relazione d'amore di coppia. E' facile intuire come il centro propulsore della scelta coniugale sia la "relazione di coppia", e come tutto ruoti intorno ad essa. Una relazione matrimoniale indebolita non è in grado di reggere le tensioni che l'amore fra un uomo e una donna normalmente porta con sé. L'ideale della vita matrimoniale non dovrebbe essere lasciato a livello "emotivo" e "sentimentale", perché il bene della famiglia richiede un impegno di vita in "profondità", il quale mantiene "in salute" la famiglia Una famiglia sana produce "beni", che sono i figli, dai quali dipende il futuro della società, una vita soddisfacente per tutti i suoi membri, l'educazione all'amore e alle molteplici virtù umane e sociali, la trasmissione della lingua, del patrimonio culturale della nazione, anche della fede religiosa. Purtroppo alla famiglia malata, incompleta o disgregata sono imputabili problemi sociali, come il calo delle nascite, l'emarginazione dei più deboli, insicurezza, depressione, litigiosità, devianze, conflittualità. E' un dovere civico preparare i giovani ad un ideale matrimoniale di alto livello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi