cerca

Dibattito politico

21 Luglio 2009 alle 12:00

Il dibattito politico italiano spesso non si svolge su ciò che gli schieramenti contrapposti vogliono ma sui comportamenti. Vengono scambiate reciproche accuse di strumentalizzazione degli eventi. I politici utilizzano da tempo il sofisma per associazione di idee, basandosi non sul ragionamento ma sui sentimenti suscitati da determinati accadimenti o parole: ma bisogna preoccuparsi quando tale strumento diviene prevalente rispetto alla dialettica. Altro mezzo usato è l’insulto, con l’intento di indurre gli elettori a provare risentimento nei confronti dell’insultato. Credo che sarebbe preferibile l’ironia, anche se è più difficile da usare. Lo sdegno rappresenta un’altra caratteristica tipica e troppo spesso si invoca la morale. Ma indignandosi per ogni minima questione si rischia di non essere presi sul serio, sminuendo in tal modo lo sdegno autentico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi