cerca

Volpi

15 Luglio 2009 alle 20:30

Ecco l’ ennesima furbata italica: la confessione dello studente che all’ esame di maturità si vanta di aver nascosto il palmare nei pantaloni per inviare dal bagno un’ e-mail al fine di farsi aiutare nel tema di latino dimostra ancora una volta, se ce ne fosse ulteriore motivo, come gli stranieri abbiano perfettamente ragione a deriderci. D’ altronde, con simili esempi, come dar loro torto? Dalla giungla stradale, all’ evasione fiscale, dai politici pianisti alle società di calcio truffaldine, sembra che sul suolo italico le colazioni siano a base di succo d’ aquila e panini di volpe: una costante ricerca dell’ inganno e della scorciatoia per non ottemperare a norme, disposizioni, leggi e consuetudini. A mio modesto parere il comportamento dello studente, seppur biasimevole, non è tanto grave quanto la considerazione generale che si tratta di mera astuzia: finché tale modo di essere sarà accettato dalla società e non considerato riprovevole e da condannare in toto assisteremo ad uno scadimento generale.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi