cerca

Indecisi a tutto

15 Luglio 2009 alle 10:17

Non conosco lo statuto del PD, ma mi sembra di capire che sia improntato al buonismo sciatto e politicamente corretto della "porta aperta a tutti". Quindi, con stile burocratico da DDR, si contesta a Grillo di non essere residente, o di aver ispirato "un movimento fortemente ostile al PD stesso". Insomma: non gli si può dire che non lo si vuole, che rappresenta il contrario della passione riformista civile e innovativa che si voleva fosse la fiammella primigenia del partito, che manettari e vaffanculo no, grazie. Tram e taxi non c'entrano (sono riusciti a mettere insieme una gaffe corale): un partito nato senza scelte non è capace di produrne, a nessun livello. Spiace, ma è così.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi