cerca

Il giardino degli altri è sempre più verde

1 Luglio 2009 alle 16:00

Ieri rientrato tardi dal mare, zappanda qua è là in TV ho beccato uno scorcio di intervista ad una infermiera (o meglio la presidente del sindacato infermiere di detroit se non erro) che ha un certo punto parlando dell'accesso alle cure sanitarie USA ha detto: "quando sento parlare delle liste d'attesa nei paesi europei, Germania, Francia o Italia mi viene da dire, venite a prenotarvi qui, e vedrete cosa significa". La lucidità e la crudezza con la quale ha risposto la signora, mi ha lasciato di stucco, perchè io pensavo che li funziona tutto bene, tutto perfetto...insomma gli americani so americani. Dico allora, prima che arriviamo a delle decisioni o a delle politiche privatistiche in campo sanitario, non è meglio perfezionare il S.S.N., cacciare fuori chi ruba, i fannulloni, quelli che stanno nel pubblico ma anche nel privato ecc.ecc., e ci teniamo stretti il nostro sistema di protezione sanitaria che ci viene invidiato da tutto il mondo? Sono d'accordo anche su una totale regionalizzazione del sistema, se questo significa migliorarlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi