cerca

Moralismo a senso unico

25 Giugno 2009 alle 21:15

Mancano pochi giorni all'inizio del G8 e ("molti") sono in attesa di un puntuale avviso di garanzia per il Presidente del Consiglio, che dovrebbe (una buona volta) "consigliare" al summenzionato di farsi (finalmente) da parte. E' il sogno che giustizialisti e moralisti del nuovo millennio sognano (ormai) da un quindicennio. Ci hanno provato con tutti i modi leciti(?) e illeciti(!!!), ma... nisba! (niente!) e ora siamo a raschiare il fondo del barile, l'ultimo tentativo è il moralismo farisaico di chi negli ultimi 40 anni ci prospettava una società finalmente senza pastoie moraleggianti, di libertà sessuali (amore libero) e di costume (famiglie molto allargate, i dico... ecc...). Ora basta: scoprono che c'è un'emergenza morale, che c'è un grande corruttore morale che fa feste e chissà... Ma questo moralismo "puzza" perchè è a senso unico; basti ricordare i casi noti dei fratelli Kennedy o di Francois mitterand o di Bill Clinton (e altri) che appunto vennero ricondotti e trattati come semplici notizie da rotocalco rosa (beh... Clinton... ha fatto il triplo salto carpiato...). Clinton fu addirittura difeso dalla corazzata Potemkin della informazione gossipara che ora pontifica e detta anche ai TG cosa dire. I moralisti da dieci domande alla volta si sono svegliati solo ora? Si! c'è da mandare a casa un tale che guarda caso anche con massicce campagne di stampa (No! non arrivo al complotto) continua ad avere la fiducia della maggior parte degli italiani a cui non interessano moralismi pelosi, ma che ci sia un Governo che governi!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi