cerca

I cattolici adulti e Famiglia Cristiana...

23 Giugno 2009 alle 20:30

Se Berlusconi in privato fosse il politico più libertino e dissoluto ma in parlamento varasse leggi a sostegno della famiglia, se cercasse di salvare la vita a una condannata a morte, se sostenesse la legge 40 e difendesse l'embrione, sarebbe votabile da un cattolico? Oppure per il direttore di Famiglia Cristiana e i moralisti dell'ultima ora sarebbe preferibile essere governati da un bel cattolico adulto, che magari introducesse i pacs, e derubricasse le questioni etiche a questione di mera coscienza individuale? Eppure Gesù ha detto chiaramente: se non vi farete come bambini non entrerete nel regno dei cieli, se lo ricordano questo i nostri cattolici adulti?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi