cerca

Augusto Minzolini e la libertà d'informazione

23 Giugno 2009 alle 17:11

Considerato che l’informazione non è mai veramente “neutra” come vorrebbero farci credere le false verginelle della sinistra, “libertà d'informazione” significa in primo luogo libertà di taglio editoriale, scelta e priorità delle notizie. La decisione di ciò che è una “notizia” è infatti sempre in buona parte arbitraria, e l’informazione è sempre “interessata”: se non altro, a garantirsi i propri lettori e telespettatori. Se poi si aggiungono anche interessi politici/economici, le “notizie” sono tali perché qualcuno vuole che lo siano. Nel nostro caso, la stessa inchiesta della magistratura (la presunta “notizia”) è stata condizionata e favorita da certa informazione che ha fatto una netta scelta di campo. Come può certa stampa dichiaratamente di parte pretendere anche di imporre la sua linea al TG1? Ma dove finiremo di questo passo? Contro il diktat emanato da La Repubblica, Minzolini non ha fatto altro che rivendicare la propria autonomia assumendosi in prima persona la responsabilità delle sue scelte. Non si capisce perché il TG1 debba fare pubblicità alle “inchieste” di La Repubblica, promuovendone la linea editoriale o diffondendo meta-notizie. Si tratta, come ha detto Minzolini, anche di interessi economici: sicuramente Ezio Mauro e la sua combriccola stanno rimpinguendo bene le loro finanze a spese dell'Italia. L’intervento di Minzolini è stato seguito dalle rezioni più prevedibili: “venduto”, “servo del padrone”, etc. Sempre la solita solfa, niente di nuovo sotto il sole: usano ancora gli stessi concetti di propaganda comunista, per cui tutti coloro che non si identificano con la linea del “partito” sono dei servi venduti al capitalismo. Per i più giovani, ormai non c’è più nemmeno bisogno di esser stati comunisti, perché alcuni concetti sono diventati una sorta di archetipi. Purtroppo, e dico purtroppo, ha davvero ragione chi sostiene che certe persone sono ancora, e saranno sempre, dei comunisti. Anche senza saperlo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi