cerca

Vorrei dire qualcosa. Non ne ho la forza

18 Giugno 2009 alle 08:00

Era già tutto pronto, titoli, occhielli e catenacci: "Lo sdegno di Barack" "L'altolà del Presidente Obama" "Il racconto di un fallimento" "Obama non si lascia sedurre" "L'ira della Casa Bianca" "A cena con il nemico" "L'italia nel ridicolo" "Una premiership che ci imbarazza" "E' una vergogna" I più misurati: "Peccato, un'occasione persa" "Berlusconi non convince Obama" "Bocciato, anzi rimandato" "Silvio ritorna a Roma a mani vuote" "Politica estera senza nerbo nè stile" Insomma, le palle dei cannoni erano pronte a sfondare il web ed i media cartacei, ed invece Silvio che ti combina? "My friend, è bello vederti...." Allora, contrordine (compagni?). Martedì mattina si apre su tutt'altro. Bari? Le intercettazioni sulle veline? Ecco, questo si che è argomento politicamente profondo. Diamogli sotto. Risalto massimo. E silenzio, mi raccomando, sul vertice italo-americano. Nel caso sia necessario, forzare sull'Iran. Nel frattempo Piroso, su La7, preannuncia un pamphlet su "Augusto Minzolini". Mi piacerebbe dire qualcosa. Non ne ho la forza.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi