cerca

Oriana Fallaci su Berlusconi

17 Giugno 2009 alle 14:45

Mettendo un po' in ordine mi è capitato sottomano "Oriana Fallaci intervista Oriana Fallaci", Rizzoli International, 2004. Oriana, che peraltro non è tenera con il Cavaliere, dlo descrive come "sansebastianizzato": "Prigioniero di sé stesso e dei suoi infidi alleati [...]. Delle loro meschinerie, delle loro imboscate, dei loro tradimenti, dei loro ricatti, dei loro futuri ribaltoni. E ferito, gravemente ferito, dal cannibalismo degli avversari che cianciano di democrazia, ma in fondo al cuore sono democratici quanto io son mussulmana. Gronda sangue da tutte le parti, il sansebastianizzato Berlusconi. I nemici lo hanno morso con tutti i denti che avevano in bocca. I magistrati che sappiamo. I sindacati che da sessant'anni sono un feudo personale di Karl Marx. I banchieri che in barba al Popolo custodiscono i miliardi dell'ex-PCI. I giornali che sognano di vederlo penzolare a capo in giù da un gancio di Piazzale Loreto. Le televisioni che egli possiede invano. I pacifisti guerraioli che come minimo se la fanno con Al Jazeera. I siti Internet che possono blaterare qualsiasi calunnia. L'Olimpo Costituzionale che, non avendo con lui debiti di gratitudine, ha sempre fatto di tutto per dimostrare che non lo può soffrire. E la stessa Confindustria che di solito va dove la porta il vento dei suoi calcoli finanziari [....] Ferito, infine, dal fatto di non appartenere alla mfia politica e d'essere in quel senso un parvenu. I parvenus, cioé i new-comers, i self-made men, piacciono in America dove la moderna democrazia è stata inventata. Non in Europa dove neanche la Rivoluzione Francese servi' a spengere l'asserviimento psicologico al concetto di aristocrazia." Quello che sappiamo tutti, ma che pochi hanno detto cosi' bene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi