cerca

I diritti di Miranda

12 Giugno 2009 alle 10:30

Il Dipartimento di Giustizia americano ha disposto che siano letti i Miranda rights a chi e' detenuto nelle strutture del Governo USA in Afghanistan. Questo vale a dire che non soltanto e' stata eliminata la parola terrorismo, ma che di fatto i mezzi utilizzati contro non si puo' dire cosa, sono i medesimi adottati per combattere i crimini ordinari commessi negli USA. Insomma lo stesso trattamento e gli stessi diritti riservati ad uno scippatore. Cosi' dopo l'ennesimo attenato ed un'azione militare per catturare i responsabili si dovranno accompagnare i detenuti negli USA ed avere a che fare con i loro avvocati. Il mastermind degli attentati dell'11 settembre, Khalid Sheikh Mohammad, anticipando i tempi aveva detto agli agenti della Cia che lo catturarono nel 2003: "Parlero' con voi solo dopo che sono arrivato a New York ed avro' incontrato il mio avvocato". Adesso ne avrebbe tutto il diritto. Auguri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi