cerca

Giustizialismo

10 Giugno 2009 alle 18:00

Pur non avendolo mai votato riconosco a Di Pietro talento politico perchè non è mai caduto nella trappola di farsi assimilare da Ulivi e PD vari, tutti inconcludenti, senza chiare gerarchie e pieni di liti e instabilità. Condivido anche la sua posizione giustizialista nei confronti dei "ricchi e potenti", ossia mi pare giusto che anche loro paghino per le loro colpe e disonestà di solito di dimenzioni milionarie (di euro). Credo però che non sia posizione esportabile fuori dal suo tutto sommato piccolo partito e che per la gente comune la vera emergenza sia la microcriminalità diffusa, le piccole e medie illegalità che tutti i giorni vediamo, spesso commesse da extracomunitari più o meno in regola o da italiani sbandati, che rendono insicura la vita di tanti cittadini. La Lega ha ben compreso questo punto, altri meno, qualcuno per nulla.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi