cerca

Turarsi il naso non basta, stavolta

8 Giugno 2009 alle 14:12

Dopo essermi temporaneamente tappato bocca, naso e soprattutto deretano, sono andato a votare: sono riuscito a votare serenamente, pacatamente, tranquillamente, incondizionatamente, piano piano sottovoce tomo tomo cacchio cacchio per chi mi pare e più mi piace e mi fa comodo. Se però qualcuno mi avesse offerto non meno di trentamila euro per dare il voto (solo quello) a chicchessia da lui indicatomi, avrei potuto negoziare.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi