cerca

Single e Pause&Start

30 Maggio 2009 alle 18:00

Brava. Ben detto. L’essere single non è un reato ed è una condizione spesso non scelta, a parte lo sposare il primo o la prima che capita. Non è un’operazione culturale. I verdi erano sì e no il 3% e se si considera tutta la sinistra (ma solo per avere un numero), si arriva intorno al 30/35% della popolazione italiana. Non è questione di verdi, che pure hanno detto le cose riportate su questo blog. A me sembra un fenomeno più complesso. Ha origine dalla libertà, mai sperimentata prima, da nessuna razza o paese declinato in un mondo molto, molto ricco e tecnologico rispetto alle epoche precedenti. Stiamo sperimentando questo. L’egoismo? E’ connaturato all’uomo ivi compreso l’orgoglio, l’accidia, l’invidia e quant’altro. L’umanità è questa, da sempre. Finiremo islamizzati? Forse, spero di No. E’ certo che questo “status antropologico” ha sconvolto filosofie e religioni. Compresa la nostra che si è trovata di fronte ad un uomo libero, come né lei né nessun’ideologia aveva visto. La secolarizzazione del 900’ pone e ha posto problemi irrisolti per tutti. Ivi compreso il liberismo sfrenato, che non regge più. Un mito che forse tornerà quando l’economia veleggerà meglio. L’ipotesi di crescita infinita è un’illusione. Dovremo accontentarci di tre televisioni anziché cinque. Io ci sto. Così come dovremo accontentarci di stabilizzare la popolazione. L’Italia ha una densità per KmQ superiore a quella Cinese. E' possibile riprodursi all’infinito? Stabilizzare, nient’altro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi